ATTRAVERSAMENTO PEDONALE DI VIA DAMIANO CHIESA: NESSUN INTERVENTO DELL’AMMINISTRAZIONE

26 marzo 2015

Nel consiglio comunale di lunedì 16 marzo, l’amministrazione comunale ha risposto alla nostra interrogazione in cui chiedevamo QUALI INTERVENTI URGENTI INTENDEVA ADOTTARE L’AMMINISTRAZIONE PER METTERE IN SICUREZZA L’ATTRAVERSAMENTO PEDONALE dove il 7 gennaio un pedone era stato investito.

(Nelle immagini trovate l’interpellanza di Civica@Dairago e la risposta dell’amministrazione fornita dal geom. Roberto Tosetti, assessore ai lavori pubblici).

26 marzo 2    26 marzo 3

L’amministrazione ci ha risposto che è sufficiente l’impegno della proprietà dell’immobile di aumentare il numero di parcheggi interni (azione lodevole della proprietà, ma resta il dubbio che i nuovi parcheggi interni saranno sufficienti per tutti gli utenti della palestra) e l’ordinanza del sindaco che ha messo il divieto di sosta sulla SP 128 in corrispondenza dell’attraversamento pedonale.

QUESTE SCELTE PERO’ NON INTERVENGONO SULLA SICUREZZA DELL’ATTRAVERSAMENTO PEDONALE.

PER GARANTIRE UNA MAGGIORE VISIBILITÀ (E QUINDI SICUREZZA) DELLO STESSO SAREBBE STATO SUFFICIENTE METTERE 2 LAMPIONI A LED CON UNA LUCE FORTE E DEI SEGNALATORI LUMINOSI DELL’ATTRAVERSAMENTO PEDONALE, come hanno fatto e fanno tutte le altre amministrazioni.

Forse l’amministrazione non vuole fare interventi che aumentano la sicurezza dei pedoni, ma comportano dei costi per le casse comunali.

Che utilità ha un sindaco che si riduce lo stipendio di 300 euro mensili, se poi non è in grado di prevedere queste spese per aumentare la sicurezza dei pedoni?

La scelta di mettere il divieto di sosta sul lato della provinciale opposto alla palestra è poi inutile. Un divieto di sosta è diverso da quello di fermata e non impedisce all’autista della macchina di aspettare che il suo passeggero attraversi il passaggio pedonale per andare o tornare dalla palestra.

NEI FATTI NULLA CAMBIA PER I PEDONI CHE DECIDONO DI ATTRAVERSARE SULLE STRISCE PEDONALI.

Fa infine sorridere che l’amministrazione abbia emesso l’ordinanza di divieto di sosta lunedì 2 marzo ovvero non subito dopo l’incidente del 7 gennaio, ma 7 giorni dopo che il gruppo Civica@Dairago ha depositato l’interpellanza (venerdì 23 febbraio).

Lasciamo a voi che leggete le valutazioni sulla tempestività ed utilità dell’azione dell’amministrazione.

Gruppo Civica@Dairago

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Attività 2011-2016. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...